IES. Istituto di Evoluzione Sessuale
Basic Sexual Counseling

Il sesso è uno dei nove motivi per reincarnarsi…
gli altri otto sono ininfluenti”
Henry Miller, scrittore statunitense (1891-1980)

Nel mese di giugno 2011 è stato pubblicato su Top Urology un articolo scritto dalla dr.ssa Radice, Specialista in Urologia con formazione in Sessuologia clinica e Vicepresidente dello IES, riguardante il Basic Sexual Counselling e la sua modalità di utilizzo.

Le problematiche legate alla sessualità maschile e femminile sono sempre più oggetto di indagine medico-specialistica, in quanto intervengono sulla qualità di vita di una coppia. Ma è oggi fondamentale l’interdisciplinarietà e soprattutto, nel rapporto con il paziente, la preparazione in sessuologia da parte del medico.

I PUNTI CHIAVE DEL BASIC SEXUAL COUNSELLING

  • Al giorno d’oggi il termine disfunzione sessuale assume il nuovo connotato di “distress sessuale della coppia” in cui ci si riferisce alle problematiche di entrambi i partner.
  • Un’attenta valutazione del singolo paziente inserito nel proprio disegno di coppia spesso evita errori prescrittivi inutili.
  • Il Basic Sexual Counselling è un valido strumento di valutazione globale della salute sessuale del paziente e della partner identificando l’eventuale presenza di distress.
  • Le informazioni ottenute con il BSC permettono all’urologo di decidere se il paziente va indirizzato verso personale specializzato.

Il benessere sessuale dell’individuo o della coppia è da considerarsi parte integrante della qualità di vita;  sebbene ai giorni nostri rappresenti ancora un argomento tabù, più branche specialistiche della medicina e della psicologia stanno avvicinandosi alle problematiche legate a una sfera intima e delicata come la sessualità. La sessuologia come scienza a sé stante non esiste, deve essere considerata come integrazione e completamento di specialità già esistenti; non esistono quindi i “sessuologi”, bensì professionisti appartenenti a diverse branche della medicina o della psicologia, ma aventi una comune formazione in sessuologia clinica. Ciò permette la tutela della salute sessuale in modo multidisciplinare, al fine di  migliorare la qualità assistenziale dei nostri pazienti.

Distress sessuale di coppia

Quando si parla di “disfunzione sessuale” spesso si pensa a problematiche quali l’impotenza o l’eiaculazione precoce: esse sono sicuramente importanti e le uniche a essere finora studiate, soprattutto dagli andrologi e dagli urologi, poiché hanno un forte impatto sulla qualità di vita del paziente, specialmente se inserito in un disegno di coppia. Molto spesso, però, nel mondo dell’andrologia e dell’urologia, ci si trova ad affrontare una problematica di “impotenza” ponendo troppa attenzione al singolo, cioè al paziente che soffre il disagio e mai alla coppia che viene compromessa in modo importante. Il termine “disfunzione” sessuale assume un nuovo connotato, quello del “distress sessuale della coppia”: accanto alla problematica dell’uomo, appare molto importante e a volte sottovalutato l’impatto che esso crea nella risposta sessuale femminile. Ecco quindi comparire una serie di sexual distress appartenenti sia agli uomini, ma anche alle donne. I problemi sessuologici creano spesso difficoltà nel paziente che deve scegliere lo specialista “giusto” a cui riferirsi, ma anche nel medico che si trova a gestire una sfera poco conosciuta e difficile, non solo riguardo alla diagnosi corretta, ma anche e soprattutto all’indirizzo terapeutico da scegliere per il paziente.