IES. Istituto di Evoluzione Sessuale

Si parla di Disfunzioni Sessuali in tutti quei casi dove si verifichino delle “anomalie” nella capacità di una persona di avere reazioni sessuali o di provare piacere sessuale.

Con la pubblicazione del nuovo DSM (DSM 5 – Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali) si distingue tra:

 

  • Desiderio Sessuale Ipoattivo Maschile
  • Disturbo Erettile
  • Eiaculazione Precoce ed Eiaculazione Ritardata
  • Disturbo del desiderio sessuale e dell’eccitazione sessuale
  • Disturbo dell’Orgasmo Femminile
  • Disturbo del Dolore Genito-Pelvico e della Penetrazione

Il 70-80% dei Disturbi Sessuali è dovuto ad una causa medica o iatrogena (ovvero legata agli effetti collaterali di una terapia farmacologica).

Si parla in questi casi di Disfunzioni Sessuali con altra specificazione o senza specificazione (ad esempio, infiammazioni alla prostata, diabete, obesità etc) oppure di Disfunzioni Sessuali Indotte da Sostanze (cocaina, marjiuana, alcol etc) o da farmaci.