IES. Istituto di Evoluzione Sessuale

Si definiscono come un persistente o ricorrente ritardo, o assenza, dell’orgasmo dopo una normale fase di eccitazione.

Nella sua versione femminile, questo disturbo è più frequente nelle giovani donne; le capacità orgasmiche, infatti, aumentano con la pratica sessuale e, una volta acquisite, è raro che vengano perdute. Non è frequente il riscontro di disfunzioni orgasmiche su base esclusivamente organica, dato che l’interferenza psicologica ed emotiva è preponderante, quando non determinante, per questa disfunzione. Il clinico diagnostica questo disturbo quando ritiene che la capacità di orgasmo della donna è minore di quanto ci si aspetterebbe per età, esperienza sessuale e adeguatezza della stimolazione sessuale ricevuta.

Nella versione maschile, invece, si può presentare sotto varie forme tra cui:

• Aneiaculazione senza orgasmo: comporta un’inibizione dei processi che conducono all’eiaculazione (emissione ed espulsione dello sperma) e all’esperienza dell’orgasmo. In genere compare come manifestazione isolata, che non influisce sul mantenimento di una adeguata erezione.

• Eiaculazione ritardata: L’eiaculazione ritardata non rappresenta, di per sé, un’entità patologica. Nella cultura orientale è addirittura una pratica che attinge le sue radici in fondamenti filosofici. Il soggetto con eiaculazione ritardata vive la sensazione costante di un’imminente realizzazione del riflesso eiaculatorio.

• Eiaculazione anestetica: comporta emissione dello sperma in assenza di contrazioni orgasmiche e sensazioni di piacere.

• Eiaculazione retrograda: comporta mancata emissione delle sperma, che si riversa in vescica.

• Orgasmo aneiaculatorio: Comporta mancata emissione della sperma in presenza di orgasmo e sensazioni di piacere.

In tutti i casi, i meccanismi più frequentemente osservabili sono: l’ansia da prestazione e anticipazione mentale dell’insuccesso, rifiuto del proprio corpo, spavento per l’intensità di un orgasmo pregresso, un’eccessiva auto-osservazione e una rigida educazione religiosa.